Santa Di Grazia
Il senso della materia

Semplice ed elegante, Santa di Grazia imprenditrice (2), con il suo giovane Brand Ann Sofie, ci svela attraverso le sue texture inedite, soluzioni innovative per creare ambienti raffinati e originali (1 -Image: rivestimento cucina decoro fiori d'oriente, marmo carrara, finitura corten e rame ossidato) .

Vero concentrato di idee e creatività, questa progettista di origine messinese, esplora e traduce con grande maestria le potenzialità espressive di materiali quali il vetro, il marmo, il legno, le resine, i metalli ecc.. materiali che diventano protagonisti come le lastre in vetro della collezione Sinergie (3), vere opere d’arte. Ovunque vengano inserite, arredano con eleganza. Dal top di un tavolo, al lavandino, passando per le piastrelle o per i mosaici per rivestire pareti. Ogni sua creazione, stimola la fantasia di chi guarda e ispira progetti speciali. Ancora… Le piastrelle rivestite in alluminio, per superfici “sartoriali”, veri “tagli” di haute couture orizzontali o verticali per vestire l’interior con classe. Il marmo nero, fatto pioggia attraverso motivi decorativi in argento che si scompongono in fluide geometrie “d’acqua” e molto di più... Ogni proposta è un mix perfetto tra design, tecnologia e arte. C’è solo l’imbarazzo della scelta. E lo spazio cambia look. 

 

Ci racconta, in pillole, la sua storia imprenditoriale?

Ann Sofie nasce nel 2000 a Mantova e si distingue per la ricerca tecnica finalizzata alla bellezza attraverso la materia. In questi ultimi tre anni ha condiviso questo progetto con artisti che con passione e stile trasformano il vetro, il marmo, il legno ed i metalli in opere che emozionano e trasmettono all'attenzione del mondo l'esclusivo artigianato Italiano. Oggi Ann Sofie viene apprezzata, oltre che in Italia, anche all'estero per l'esclusivo design e la continua ricerca finalizzata alla realizzazione di arredamenti innovativi. 

Quindi anche materiali compositi dove vetro, marmo, legno e metallo si intrecciano dando vita a immagini particolari; marmi e pietre, elementi che si trovano spesso nel suo processo produttivo. Da dove nasce questo “amore” e perché sono importanti grana e colore del marmo?

L'amore verso la natura ci porta ad individuare i materiali che meglio si prestano per esprimere emozione e momenti artistici: l'uomo, l'artista trasforma questi materiali attraverso l'applicazione di tecniche particolari e l'uso di foglie metalliche preziose (4 -Image: cucina con rivestimento in alluminio), in prodotti che arredano gli ambienti dove viviamo con esclusività ed eleganza. La matericità e la varietà dei colori del marmo e della pietra sono  determinanti per interpretare il design di coloro che amano personalizzare il proprio habitat con il nostro aiuto.

Ne deduco perciò che la ricerca dell'aspetto finale del manufatto naturale, su cui l'intervento artistico e tecnico interviene attraverso sovrapposizioni, abrasioni, trasparenze ed altro, avviene anche con l'apporto dello stesso cliente. Con i trattamenti e la lavorazione superficiale del marmo quali superfici si ottengono, anche in virtù dei materiali utilizzati?

Le tecniche utilizzate per la lavorazione del marmo e l'impiego di foglie metalliche preziose per la decorazione della sua superficie consentono di realizzare texture di singolare fascino e bellezza.

Mi sembra quindi di capire che le lavorazioni principalmente interessano le superfici dei materiali impiegati attraverso l'uso di foglie di materiali metallici preziosi. Motivo per cui le chiedo: quali gli spessori minimi che si possono ottenere e, a seconda di questi spessori, dove si possono utilizzare? Ad esempio per mobili, pareti divisorie, cucine ecc...?

Oggi, con le tecniche attuali, con il marmo si possono ottenere anche spessori di pochi millimetri, utilizzabili per rivestimenti di pareti o per l'arredamento. Si possono realizzare top di cucine, top e lavabi per bagni, elementi di arredo per la casa, pavimenti e rivestimenti di varie dimensioni fino a lastre di notevole ampiezza (5 -Image: decoro natura marmo travertino paglierino inciso foglie argento e oro).

Da quello che mi sta dicendo ne deduco che le possibilità di lavorazione e di impiego sono davvero molteplici, quasi infinite e perciò mi viene spontaneo domandarle, vista che la lavorazione non può essere che artigianale, è possibile “customizzarla” ovvero renderla unica ed irripetibile?

Sicuramente. Come Lei ha accennato la lavorazione artigianale e la possibilità di personalizzare dimensioni, colori, decori e tecniche rendono la nostra produzione unica e assolutamente esclusiva.

Bene... in tre parole mi dica com'è la sua casa ideale e quale materiale non dovrebbe mai mancare?

La mia casa ideale prevede ampi spazi illuminati dalla luce del sole e definiti da materiali naturali come il marmo, il legno ed il vetro che con i loro colori, le loro texture e le loro trasparenze, scaldano, ravvivano e rallegrano i vari momenti del giorno e della notte.

In perfetta sintonia con i desideri che avevo recentemente espresso in un nostro editoriale... un Architetto o un designer contemporaneo che la emoziona più di altri?

Esprimere un preferenza mi risulta difficile di fronte alla molteplicità di proposte che oggi riceviamo da Architetti e Designer. Ritengo che un Artista sia interessante quando riesce ad emozionare con le sue opere.

Visto che tanti e molteplici sono i materiali su cui intervenite con il vostro apporto tecnico ed artistico, quale, tra i materiali che proponete, ritenete più vicino alla vostra sensibilità creativa?

Sicuramente è il vetro il materiale che, più di ogni altro, ci ha consentito di esprimere la nostra idea di bellezza. Le collezioni  “Preziosi Murano” e “Sinergie” si distinguono per i colori vivi ed accesi, la profondità, le trasparenze ed il design originale.

Ed infine, il Salone è ormai prossimo, con quale partner presenterà le sue creazioni?

Saremo presenti con la collezione “Marmi Artistici” (6 -Image: marmo nero marquinia decoro pioggia) per i rivestimenti di interni doccia presso l'azienda LACUS – Pad. 22 – Stand M24.

 

 

 

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : Render di Luciana Cavazza
Photo 3 : Image Santa Di Grazia
Photo 4 : Render di Luciana Cavazza
Photo 5 : Image Santa Di Grazia
Photo 6 : Image Santa Di Grazia

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Devo confessare che l'ultima riunione di redazione per discutere su argomenti utili, anche e soprattutto, per il prossimo editoriale, è stata come pervasa, almeno in principio, da un mood vagamente annoiato. Sì, avete capito bene… il tema era il Natale che verrà (1). Ed ecco quindi i soggetti che uscivano dal brain storming fiorentino: "Il piacere di donare e di ricevere", "Dare come parola talismano, che fa crescere", "Natale anniversario del cuore, il momento per recuperare dal solaio le statuine per il Presepe", "Albero si o albero no", "I mercatini di Natale più belli d...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.