28mag 2019
Milano - Dove mangiare? Muzzi, la trattoria sana
Dalla colazione alla cena

Quando si dice che una location ha un buon karma. Muzzi, nato come Breakfast & Salad Bar, oggi è una Trattoria dove fare anche colazione ma non solo (1 - 2). In via Sottocorno 19, a Milano, esattamente dove prima c’era una lavanderia e poi un tappezziere, questo nuovo ristorante vanta oggi 100 metri quadrati, divisi tra sala e cucina a vista. In un ambiente cosy e colorato (3), è possibile gustare colazioni sostanziose e salutari (4), ma anche pranzi leggeri, aperitivi e cene. “Mangiare bene non significa mangiare dietetico, ma scegliere piatti sani e sfiziosi allo stesso tempo. Un ristorante dove, dalle mattina alla sera, è possibile ordinare colazioni e piatti gustosi, studiati per apportare benefici all’organismo, equilibrati come li vorresti a casa se non fossero cosi laboriosi da preparare” - racconta la titolare Jessica Haase.

 

Il brand Muzzi, un nome insolito, certamente originale…. 

Muzzi è il soprannome col quale chiamo mia madre, la persona che fin da piccola mi ha incantato con le sue insalate. Ricordo che da bambina la vedevo uscire per feste e cene da amici in abito da sera e con sottobraccio l’immancabile gigantesca ciotola di insalata. A tavola le sue insalate erano spesso talmente ricche d’ingredienti e gustose da poter essere considerate un piatto unico” - racconta sempre Jessica. Da qui nasce Muzzi. “Un posto dove l’insalata non è solo un contorno, ma soprattutto un piatto unico preparato con ingredienti sani e selezionati. Muzzi è anche un locale dove la colazione, il pasto più importante, diventa un rito, un momento per mangiare piatti gustosi che apportano all’organismo i benefici e l’energia di cui abbiamo bisogno per affrontare la giornata”.

 

E la filosofia alla base del concept ristorativo?

Prodotti di stagione, biologici e a chilometro zero, acquistati presso piccoli produttori. Il menù è stato studiato insieme a Eleonora Borgo, naturopata specializzata in alimentazione olistica, erbe aromatiche e spezie. Il risultato è una proposta di piatti realizzati con ingredienti che lavorano in sinergia tra loro per favorire l’assorbimento delle sostanze nutritive e che permettono al cliente di gustarne il sapore autentico e genuino. “I nostri menù – spiega Eleonora, che è anche l’illustratrice delle tavole raffigurate nel menù -  vogliono essere degli strumenti simpatici e originali pensati per accrescere consapevolezza e conoscenza su quali ingredienti ci possano aiutare nella quotidianità, mantenendo il benessere di corpo e mente”.

 

La colazione

Inno allo slow breakfast (5).  Suggestioni gustose, studiate per fornire il giusto apporto di energia, come le acai bowl, il porridge, il chia pudding e le morning bowl, ciotole da comporre al momento con gli ingredienti che si preferisce, proprio come a casa. Si parte da una base di latte (mandorla, soia o vaccino) o di yogurt (capra, soia o vaccino) o di smozzies (smoothie di frutta), a cui è possibile aggiungere i cerali scegliendo tra le diverse tipologie, la frutta o la frutta secca, i semi (chia, lino, girasole, canapa, zucca) e, per finire, diversi dolcificanti (sciroppo d’agave, d’acero o miele). In alternativa, oltre alle centrifughe e agli smoozzi, è possibile optare anche per i toast dolci o salati. Immancabili le colazioni “al volo” con un classico ma selezionatissimo caffè e cornetto. 

 

E ancora post breakfast…

Meritevole il menù a pranzo e a cena. Le insalate (6) diventano il primo piatto, mentre le proteine vengono ripensate come contorni. Tutto è preparato con ingredienti dalle molteplici proprietà nutritive, seguendo la filosofia del locale. Le insalate e le verdure, sempre di stagione, vengono accostate per esempio a semi di canapa, ricchi di omega3 e antinfiammatori, al rosmarino dalle proprietà afrodisiache, alle mandorle ritenute anti-aging o alle noci che combattono lo stress. O ancora al topinambur, un tubero dal sapore di patata e carciofo, o al daikon che combatte la ritenzione idrica. Diverse e sempre complete e bilanciate sono le preparazioni dove semi, spezie e aromi diventano l’ingrediente “sorpresa”, assieme ai condimenti, studiati per ogni insalata. Completano il menù, le vellutate, calde nei mesi invernali e fresche in stile gazpaci nei mesi estivi (7), le tostate e infine i dolci fatti in casa, per la maggior parte vegani. Non mancano invitanti proposte per la merenda per i più piccoli, come i toast o le bowl ripensate in chiave kids; mentre l’aperitivo è una piccola degustazione del menù con piatti ricchi e sfiziosi, accompagnati da una selezione di vini di qualità.

 

Chi e chi?

 

Jessica Haase

Di origine Italo-americana, ma nata e cresciuta a Milano, ha un passato nel mondo della comunicazione e della pubblicità e una passione per la cucina. Nel 2016 lascia l’ultima concessionaria per cui lavora e inizia a pensare al suo nuovo progetto: aprire un ristorante. Prima di iniziare una propria attività, comincia tastando il terreno da Eugenio Roncoroni “Al Mercato Burger Bar” e, poi, a seguire dei corsi presso la “Food Genius Academy”. Proprio qui ritrova Eleonora Borgo, ex compagna di scuola, della quale segue un corso di erbe e spezie aromatiche. La ricontatta solo un anno più tardi quando, dopo aver terminato la propria formazione, decide di aprire un locale dove proporre un concetto nuovo di insalateria: un ristorante dove potersi gustare delle sane insalate ma anche delle golose e nutrienti colazioni.

 

Eleonora  Borgo

Nata a Milano, da sempre intimamente legata alla natura e ai suoi ritmi, consegue il diploma in Naturopatia nel 2008, specializzandosi in aromaterapia e nutrizione olistica. Dal 2012 insegna nelle scuole di cucina il corretto utilizzo delle spezie e delle erbe aromatiche. La sua costante ricerca del benessere e dell’equilibrio in cucina è integrato dal sapiente utilizzo di miscele di spezie, erbe aromatiche e oli essenziali, creando un format che evoca emozioni e promuove il ripristino dell’equilibrio di mente e corpo. 

 

La cucina è sempre aperta: dal lunedì al giovedì, dalle 10 alle 22, il venerdì e il sabato, dalle 9 alle 16. A qualsiasi ora è possibile ordinare un toast, una salad bowl o una vellutata. Il menù soddisfa vegani, vegetariani e anche chi desidera mangiare carne, pollo, e pesce. Un vocabolario a fine menu permette di conoscere l’origine e sapere le proprietà nutritive degli ingredienti presenti. Chi non avesse il tempo di fermarsi per una colazione o un pranzo o una cena, può ordinare a domicilio, con Deliveroo, o passare a prendere il piatto che desidera, confezionato take away , e gustarlo a casa o in ufficio. I freelance o i professionisti che, invece, cercano un posto accogliente dove poter anche lavorare, qui sono i benvenuti.

 

Info:

Telefono : 02.49705205

1

2

3

4

5

6

7

SPUNTI DI VISTA

EDITO

In questi giorni caldi di agosto mi sono imbattuta in uno di quegli immensi Garden center che offrono soluzioni di ogni tipo per un giardinaggio prêt-à-porter. Veloce, spesso elementare: una sorta di giardinaggio "pigro" dove il nuovo giardiniere preferisce il colpo d'occhio, l'estetica, trapianti ossessivi a discapito di tempi, innesti, semina accurata, pazienza (1)...

Ma che ne è di ciò che mia madre mi ha sempre ripetuto? E cioè che mettere le mani nella terra crea una benefica dipendenza, tale da non poterne più fare a meno? (2...