09feb 2021
Modena - Ristorante EXÉ Fiorano Modenese
Invito a pranzo con... effetto meraviglia

Una cucina fatta di emozioni con la "e" maiuscola, che lascia il segno e invita a ritornare. Siamo in quel di Modena, esattamente al ristorante EXÉ di Fiorano Modenese (MO), nel cuore della motor valley (1). Qui, per chi ama esperienze gourmettare di livello, in un ambiente ricercato di grande fascino, è possibile godere di una cucina legata al territorio capace di stupire con giochi culinari originali seppur sempre equilibrati, lontana da eccessivi e stucchevoli modernismi.

Come l'ambiente elegante, di gusto, una sorta di oasi dove trascorrere la pausa pranzo o la cena in un'atmosfera quasi ovattata. "Ogni dettaglio è stato curato nei minimi particolari" - ci ha raccontato al nostro arrivo il general manager Francesco Corradi - "dalle lampade di Flos, ai tessili Rubelli fino ai colori delle pareti di Kerakoll Design e Piero Lissoni, tutto è stato pensato per un'esperienza gastronomica che non si limiti solo al buon cibo". E' infatti, difficile non avvertire un senso diffuso di appagamento "respirando" la bellezza avvolgente dell'interior del ristorante contraddistinto, tra l'altro, dalle pennellate d'arte delle opere a parete di Alfonso Borghi. A ciò si aggiunge l'accoglienza dove il cliente è ricevuto con garbo, facendolo quasi sentire a casa sua ma sempre con impeccabile professionalità e comfort. 

Dietro le quinte, nell'atelier gastronomico, alias cucina o meglio cucine - gli spazi sono diversi e vocati a produzioni varie - sono due gli chef che fedeli alla cultura e alla tradizione dell'Emilia (senza però disdegnare anche qualche incursione fuori regione), rielaborano le proposte in carta con tratti personali e innovativi. Paolo Balboni (2) e Francesca Simoni (3 - Prima da Sx), di origini piemontesi lui e bolognesi lei, raccontano il piacere della scoperta unito alla classicità, che si tratti di salato o dolce. Tutto è home made, dalle paste fresche, al pane fino ai meravigliosi dessert creati dalla fantasia di Francesca.

Dello chef Balboni abbiamo assaporato i superlativi Plin di coniglio al ragù di durelli di pollo e tartufo nero (4), i Tortellini in crema di parmigiano reggiano e in brodo di cappone (5), passando dal Petto di faraona con crema di patate al timo e asparagi croccanti e dalla Pancia di maialino profumata, cotta a bassa temperatura con quenelle di zucca e spinacino croccante. Piatti perfettamente eseguiti, dove gli ingredienti esibiti nella loro genuinità in modo stiloso parlano da soli. Una cucina che non si è mai fermata anche e sopratutto durante i famigerati lockdown - "A porte chiuse, abbiamo lavorato a pieno regime con il delivery gourmet studiato in diverse box (6) di terra, di mare, di crudité o tradizionali, destinato alle varie industrie della zona o ai privati" - ha continuato Corradi - "Ci siamo organizzati in una settimana per rispondere alla necessità pandemica e ancora adesso il servizio delivery riscuote enorme successo".  

Strano ma vero, Exé è anche pizza. Non una pizza qualsiasi però, bensì capolavori d'arte bianca dove l'impasto di farine antiche macinate a pietra, fatto poi lievitare per oltre 70 ore, si presta ad accogliere condimenti gourmet tra alici di Cetara e salumi delle razze di maiale più pregiate del comprensorio. Una per tutte? La superlativa Cantabrico, come dice il nome stesso, con acciughe del Cantabrico Codesa Serie Oro e Polvere di Cappero di Pantelleria. Da provare anche solo come piatto da "condividere" in attesa delle portate di cucina.

Ultima ma non meno importante la Cantina. E che cantina! 400 etichette da nord a sud. Difficile non trovare l'abbinamento ad hoc. Una nota di merito in particolare al Spergola La Vigna Ritrovata della Tenuta di Aljano, un bianco seducente figlio di vitigni autoctoni di grande piacevolezza.

Se cercate la bontà della tradizione e l'unicità dei sapori, siete al posto giusto. L'avventura, però, non finisce qui...

La struttura sarà presto la riprova che alta cucina e benessere possono perfettamente convivere. E' infatti quasi pronta una grande offerta edonistica e salutistica con al centro una Spa per target esigenti.

Il countdown è iniziato...

 

Telefono : 327 30 34 870

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Fine delle vacanze. Parei, zoccoli e costumi lasciano il posto ad abiti e pantaloni. Si riparte (1). Per l’ufficio, però. Ebbene, tutto questo ricordando che, come diceva Confucio, “Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno in tutta la vita”. Non possiamo che augurarvi che sia così e se non lo fosse, non è mai troppo tardi per cambiare o per ripensare a quel progetto da tempo nel cassetto. Certo, lo scenario (2) attuale tra inflazione, rincari e crisi climatica spinge a un sentiment di pessimismo diffuso, ...