27ott 2020
Siena - Torna la Giornata Nazionale del Trekking Urbano
70 le città italiane aderenti all'iniziativa slow

"Com'è Green la mia Città". Così si intitola la XVII Giornata Nazionale del Trekking Urbano in programma sabato 31 ottobre in 70 località italiane.

Nonostante qualche città abbia scelto di non aderire, non sono pochi i comuni che invece rilanciano la manifestazione open air in nome del turismo sostenibile. La Toscana vedrà la partecipazione di Siena che metterà in mostra, grazie a questa formula slow molto apprezzata, gli angoli poco conosciuti della "Signora del Palio" (1). 

Il Trekking Urbano, infatti, consiste in percorsi a piedi (2 - 3) che toccano monumenti d’arte, punti panoramici, botteghe artigiane, mercatini, osterie di cucina tipica, praticamente tutti i luoghi dove è possibile entrare in contatto con gli aspetti più caratteristici della vita locale. 

Dalla Valle di Follonica ai lavatoi di Fontebranda, passando per il Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico. Le partenze da Piazza del Campo dalle ore 10.40 alle ore 15.40 (ogni 20 minuti) si svolgeranno a gruppi di massimo 15 persone alla volta in ottemperanza alle nuove disposizioni per il contenimento di Covid-19. Ultima partenza della mattina ore 11.40 e prima del pomeriggio ore 14. Tutta l’iniziativa si svolgerà nel rispetto dei protocolli anti Covid-19 e ad ogni partecipante sarà consegnato un auricolare opportunamente sanificato per favorire il distanziamento sociale. "L’incremento delle città aderenti che sono arrivate a settanta dimostra come la risposta delle amministrazione comunale al post lockdown sia improntata ad una sensibilità maggiore rispetto al tema del turismo all’aria aperta" - ha detto Alberto Tirelli assessore al turismo del Comune di Siena - "Il trekking urbano, che è partito da Siena, oggi rappresenta un modello di turismo lento per consentire ai visitatori di riscoprire o scoprire angoli delle città italiane meno noti e per tornare a vivere le città. Pur nelle difficoltà del momento abbiamo deciso di mantenere l’iniziativa che si svolgerà in totale sicurezza e nel pineo rispetto delle normative".

Il percorso si concluderà nel Cortile del Podestà, da sempre avvolto in un’atmosfera affascinante e misteriosa, dove verrà consegnata ai partecipanti una borraccia ecosostenibile in cambio di una bottiglia di plastica, a simbolica testimonianza dell’ancor oggi vivo interesse verso il rispetto dell’ambiente dimostrato, nei secoli da Siena.

 

La prenotazione (Ufficio Turismo Comune di Siena ai numeri 0577 92128/178 mail a trekkingurbano@comune.siena.it) è obbligatoria fino ad esaurimento posti con lista di attesa.

 

Le città aderenti oltre a Siena: Acqui Terme, Albisola Superiore, Amelia, Anagni, Ancona, Asciano, Ascoli Piceno, Asolo, Biella, Bologna, Castelfranco Veneto, Catania, Cividale del Friuli, Colli al Metauro, Comacchio, Conegliano, Correggio, Crescentino, Druento, Feltre, Fermo, Follina, Fontaniva, Imperia, Ivrea, Lucca, Macerata, Mantova, Mariano Comense, Marsciano, Massa Marittima, Monselice, Montegrotto Terme, Monteriggioni, Monterosso Almo, Murlo, Narni, Oderzo, Padova, Palmanova, Passirano, Pavia, Pergola, Perugia, Pisa, Prato, Rieti, Rovigo, Salsomaggiore Terme, San Giustino, San Marco Argentano, San Severino Marche, Sestri Levante, Sondrio, Spoleto, Tempio Pausania, Termoli, Terracina, Torino, Trento, Udine, Urbania, Urbino, Valdobbiadene, Varese, Vittorio Veneto, Volpago del Montello.

 

Altre info:

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...