06lug 2020
Vacanze estive 2020 - "Destinazione Italia"
WeRoad, la start up che mette insieme operatori e community

Turismo di prossimità o comunque tra i confini nazionali, le vacanze estive degli italiani  verteranno rigorosamente alla scoperta del Bel Paese (1). E non è male visto che abbiamo la fortuna di vivere nella nazione tra le più affascinante al mondo. Ecco che non mancano progetti volti proprio a valorizzare questa nuova modalità turistica che spazia dalla gastronomia regionale, a esperienze enogastronomiche in cantina, fino a soluzioni più intime e rilassanti in case vacanze.

Da segnalare l'iniziativa "Destinazione Italia" di WeRoad, start up italiana (2) che, in risposta a una stagione estiva all’insegna del turismo interno, ha innovato il segmento dei viaggi di gruppo. L'idea nasce da un semplice quesito: perché non coinvolgere tanto gli operatori del settore e quanto la community di viaggiatori per scovare le esperienze più inconsuete del nostro paese, e disegnare - in modo partecipativo e digitale - gli itinerari di viaggio per questa strana estate in tempo di Coronavirus?

​Da qui gli obiettivi di ​“Destinazione Italia”​: 5.000 viaggiatori da accompagnare alla scoperta dell’Italia (3 - 4) tra giugno e settembre 2020 (se la crisi lo permetterà), ​500 operatori - tra enti e strutture ricettive - da supportare durante la ripartenza e ​30 nuovi itinerari ed esperienze in Italia.

Ma come si partecipa a “​Destinazione Italia​”? Enti, operatori del settore e viaggiatori possono andare sul sito della startup QUI​. WeRoad cerca esperienze uniche, come una lezione di cucina pugliese per imparare a fare le orecchiette pugliesi, un caseificio campano in cui trascorrere la giornata a produrre mozzarella di Bufala, ammirare lo stromboli attivo o un volo in deltaplano sulle colline più belle e colorate della nostra Penisola.

Gli ​itinerari in Italia già disponibili e prenotabili sul sito della startup sono 30, e sono studiati per coprire tutto il territorio italiano, in modo da consentire anche viaggi a pochi chilometri da casa. Si dividono in Express (3-5 giorni) e 360 (8-9 giorni), e sono inseriti in quattro categorie in grado di soddisfare le esigenze di ogni traveller: mare, trekking - montagna - laghi, percorsi regionali ed esperienze in barca a vela (5).

Le novità non sono finite qui, WeRoad infatti sta lanciando due nuove categorie di viaggi in grado di rispettare le misure di sicurezza che caratterizzeranno i viaggi di quest’estate:

Viaggi Active:​ i viaggi per chi non ama stare fermo! Tra gli itinerari alla scoperta dell’Italia: in giro in Vespa per le Langhe, in moto sugli Appennini in Toscana e in Umbria, in parapendio sulle Dolomiti, in mountain bike in Valle d'Aosta.

Viaggi Casa 360: ​un nuovo modo per vivere le vacanze con nuovi amici in case e ville in Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Campania, Lazio, Toscana, Liguria, Marche e Croazia. Una nuova formula: sette giorni di vacanza in una casa o villa con un coordinatore e un gruppo di WeRoader che si forma ogni settimana. La casa sarà il campo base per escursioni locali (pesca, scuba diving, visite culturali) e per momenti ricreativi come cene e tuffi in piscina. Il tutto nel rispetto di protocolli di sicurezza Covid-19. Oltre alle versioni generaliste ci saranno versioni di WeRoad Casa “Yoga Camp” e “remise en forme”.

 

Top 5 destinazioni già prenotabili:

1) Sardegna in barca a vela - ​alla scoperta delle spiagge e delle cale più belle della Sardegna, affidandoci alle abili competenze del nostro skipper.

2) Tour delle Isole Eolie - trekking e beachlife per le “isole del vento”. Da Vulcano a Lipari, passando per la frizzante Panarea

3) Toscana - Escursioni negli incantevoli paesaggi nel sud della Toscana, dalla Val d’Orcia all’Isola del Giglio

4) Campania - ​un viaggio per saziare occhi e stomaco, che condurrà il gruppo dalle montagne fino al mare.

5) Lago di Garda - ​Dalle Dolomiti, alle spiagge di ciottoli, alle colline ricoperte di oliveti e vigneti, fino ai fantastico borghi incastonati tra le acque cristalline

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...