08ott 2021
Siena - Cosa vedere? “Everyday”
I dipinti emozionali di Luca Bellandi

Una pittura "rapida" con tratti quasi scattanti, nervosi, ma che aprono a mille sensazioni, lente, sognanti, intime ma al contempo scenografiche e teatrali. Fino al prossimo 30 ottobre la Galleria Beaux Arts (via Cecco Angiolieri 13 a Siena) ospita “Everyday” la personale di Luca Bellandi, poeta del vissuto capace di sintetizzare racconti attraverso immagini rarefatte, evocative, rivelatrici di un intero universo.

Immergersi nella sua pittura fatta di colore e purezza di segno, è passare il limite con un altro mondo dove gli oggetti definiscono storie ed evocano emozioni.

Luca Bellandi, nato a Livorno nel 1962 dopo aver frequentato l'Istituto d'Arte di Pisa, si laurea all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Parte dai classici, poi scopre l'underground americano. Negli ultimi anni espone i suoi lavori fra Europa e Stati Uniti, raccogliendo successi che lo proiettano come uno degli artisti fra i più interessanti nel panorama contemporaneo. Dal 1994 dirige il settore Arti Visive presso l'associazione culturale "Atelier delle Arti" di Livorno, dove insegna disegno e pittura.

 

Ingresso libero.

Orario: dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30; domenica chiuso.

Info: tel 0577 280759

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...