09dic 2017
Sardegna - oristano: Binu, tutte le medaglie d’oro del sesto concorso enologico nazionale

BINU (1) è iniziata ieri, con i migliori auspici di una folta partecipazione di pubblico, di un bel convegno e di tanti vini premiati (2); la sesta edizione dell’evento ha preso il via sotto lo sguardo benevolo di Eleonora d’Arborea, la cui statua sorge a poca distanza dal bellissimo Chiostro del Carmine. Il concorso, ricco di tanti eventi collaterali, è in svolgimento ad Oristano, sino a domani, domenica, organizzato dalle Camere di Commercio di Nuoro e di Oristano, con il concorso delle agenzie regionali Laore, e Agris, del Consorzio Uno dell’Università di Oristano e di Cagliari e di altri importanti partner.
Impossibile scrivere tutti i vini premiati al sesto concorso enologico nazionale, che sono molti: ma riportiamo per intero le medaglie d’oro nelle varie categorie.
Oggi la manifestazione prosegue con le degustazioni enologiche, il cooking show sui pani e le paste tipiche sarde dalle 12 alle 15, con la possibilità di degustare i piatti della tradizione con un piccolo ticket, e gli altri eventi in programma.
Domani, domenica 10, dopo le degustazioni e il cooking show, a conclusione ci sarà un evento dedicato alla Vernaccia di Oristano, e un aperitivo finale a ingresso libero a base di castagne, zeppole e ancora Vernaccia.

Nella categoria vini rossi hanno vinto la Medaglia d’oro del concorso enologico:


Koinè – 2012
Etna DOC – Rosso Riserva
Antichi Vinai spa
Castiglione di Sicilia (CT)
Fradiles – 2015
Mandrolisai DOC
Azienda Fradiles snc
Atzara (NU)
Lollore – 2014
Mandrolisai DOC
Società Bingiateris
Ortueri (NU)
Inu – 2014
Cannonau di Sardegna DOC – Rosso Riserva
Azienda Vinicola Attilio Contini spa
Cabras (OR)
Nùrule – 2014
Cannonau di Sardegna DOC – Rosso Riserva
Cantina Sociale di Dorgali
Dorgali (NU)
Antiogu – 2014
Mandrolisai DOC – Rosso Superiore
Fradiles snc
Atzara (NU)
Pro Vois – 2011
Cannonau di Sardegna DOC – Nepente di Oliena Riserva
Azienda Agricola F.lli Puddu
Oliena (NU)


Per i vini bianchi si sono classificati in oro:
Karmis Cuvèe – 2016
Bianco Tharros IGT
Azienda Vinicola Attilio Contini spa
Cabras (OR)
Oro d'Isee – 2016
Colli di Luni DOC – Vermentino
Azienda Agricola Federici
Antica Luni di Ortonovo (SP)
Pariglia – 2016
Vermentino di Sardegna DOC
Azienda Vinicola Attilio Contini spa
Cabras (OR)
Spèra – 2016
Vermentino di Gallura DOCG
Soc. Agr. Siddùra srl
Luogosanto (SS)
Superbia – 2016
Vermentino di Gallura DOCG
Consorzio San Michele
Berchidda (SS)


Per i vini da dessert, al top si sono collocati:
Al Hamen – 2016
Moscato Passito di Noto DOC
Pacos Vini
Pachino (SR)
Malvasia di Bosa – 2011
Malvasia di Bosa DOC
Azienda Vinicola Emidio Oggianu
Bosa (OR)
Vernaccia di Oristano – 2010
Vernaccia di Oristano DOC
Fam. Orro di Davide Orro
Tramatza (OR)

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...