Claudia Rumi
30set 2015
Claudia Rumi
Direttrice Responsabile

Milanese di nascita, ora fiorentina d’adozione ma fino a quando? Francesista per scelta con una laurea in tasca su storia e letteratura dei cugini d’oltralpe, giornalista per passione dopo anni trascorsi a comunicare il variegato e affascinante "teatro" dell’industria e della distribuzione, oggi rincorre scoop. Meglio se dal sapore "enogastronomico". Con incursioni nell’interior e nell’arredo casa. Una passione la divora: il Medio Oriente. "La pace: non paia, questa, l’ennesima beffa di un destino crudele".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...