06mar 2022
Ceci 1938 e Birra di Parma
L’altra spuma: alta qualità anche nella birra artigianale

Note per il loro celebre Lambrusco, le cantine Ceci 1938 hanno pensato, in collaborazione con un birrificio artigianale del territorio, di presentare una nuova collezione composta da tre tipi di birre (1) che raccontano, attraverso sapori intensi e profumi avvolgenti, un altro capitolo della winery di Torrile. Le bottiglie di design, estremamente eleganti in formato originale da 500 ml, sono in oro, argento e bronzo leggermente satinate (2), cromie affascinanti che si ispirano volutamente alle birre non filtrate, rendendo di grande pregio il packaging del prodotto. Acqua e orzo del comprensorio danno origine ad un malto Pils base per tutte e tre. I luppoli provengono da un’accurata selezione a livello internazionale. BDPR Gold, Blond Ale (3) è in stile inglese, chiara ad alta fermentazione e non filtrata, classica e dagli aromi freschi e delicati dalle note speziate e agrumate. Si sposa perfettamente con i piatti della cucina mediterranea, ma anche formaggi di media stagionatura o carni. BDPR Silver (4) è una imperial Pils in stile tedesco, colore giallo dorato, di particolare complessità aromatica, con un finale lievemente amaro. Eclettica nei suoi possibili abbinamenti: dai formaggi freschi, agli antipasti leggeri, ai primi piatti di media struttura e carni, fino a uova e verdure. BDPR bronze è una american Pale Ale, ambrata, luppolata con ricco bouquet aromatico che comprende sentori di caramello, spezie e tostatura. Magnifica con con carni rosse, salumi e formaggi di buona stagionatura, trova un insolito ma intrigante abbinamento con zuppe a base di pesce. Al nostro assaggio hanno dimostrato di essere veramente buonissime, rivelando, una volta di più, l’Italia come un Paese che in pochi anni ha saputo eccellere nel campo delle birre artigianali, come stanno a dimostrare i numerosissimi premi conquistati, da nord a sud, a livello internazionale. Un must have per i beer lovers. Provatele, ne rimarrete incantati!

 

Altre info:

 

 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

I colori iniziano a cambiare, accompagnando le giornate che si fanno più corte (1). Giardini e foreste si vestono di “nuovo”, rosso e oro le tinte dominanti, gloria e sfarzo non sono mai così evidenti come ora (2). Si muta, noi con loro verso l’inverno? No grazie, non ancora almeno. C’è la stagione di mezzo, affascinate e misteriosa: l’Autunno più intimo, più cosy che invita a rannicchiarsi tra le mura domestiche con una corroborante tazza di tè caldo (3) o una prima vellutata fumante (4). E’ il momento ideale per cogliere...