23ott 2021
Firenze - Apre la XIII Florence Biennale
L’inaugurazione alla presenza del Presidente Giani e del Sindaco Nardella

L’appuntamento fiorentino per eccellenza dell’arte contemporanea finalmente apre i battenti al pubblico. Questa mattina, infatti, si è inaugurata la XIII Florence Biennale, mostra internazionale di arte contemporanea e di design (1), alla Fortezza da basso di Firenze (2). Il taglio del nastro è avvenuto nell’area teatro del Padiglione Spadolini alla presenza di protagonisti della politica e non solo tra cui il primo cittadino di Firenze Dario Nardella che ha sottolineato l’alto valore della biennale, chiara dimostrazione della volontà di “ripartenza” della città del Giglio e della cultura in generale. Ancora… “La necessità di un nuovo patto tra la cultura e la politica, perché gli artisti hanno bisogno di un mercato dell’arte che riparta, sia per un grande progetto sociale, sia per un sogno, perché sono gli artisti che ci aiutano a sognare” - a dichiararlo sempre il Sindaco Nardella (3).

Il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, invece, ha augurato - “Lunga vita alla Florence Biennale per la capacità d’iniziativa, che fa bene all’arte, e perché dopo i problemi a livello mondiale causati dalla pandemia è riuscita a portare comunque a Firenze quasi 500 tra artisti e designer”.

Con 465 artisti e designer provenienti da 71 nazioni (4 - 5), la XIII Florence Biennale è diffusa alla Fortezza da Basso sia nel Padiglione Spadolini, sia nel Padiglione Cavaniglia (6). In quest’ultimo settore, in particolare, si trova una delle novità di questa edizione, ovvero lo special concept curato da Fortunato D’Amico con le installazioni di oltre 60 artisti, selezionati in chiave interdisciplinare e multiculturale, i quali si sono impegnati a realizzare opere individuali e collettive, sul tema della mostra: EternalFeminine | EternalChange. Concepts of Femininity in Contemporay Art and Design.

Originale oltre che meritevole, inoltre, il “Premio del pubblico” che per la prima volta sarà assegnato grazie a un sistema di valutazione popolare tecnologicamente avanzato messo a punto nell’ambito della partnership tra la manifestazione e Fynd.art, una piattaforma austriaca per la promozione dell’arte. L’opera più scansionata dagli smartphone del pubblico che visiterà la mostra si aggiudicherà il premio.

Alla cerimonia di apertura di oggi erano presenti anche Pasquale Celona, Presidente di Florence Biennale; Piero Celona, Vice Presidente di Florence Biennale; di Andrea Pessina, Soprintendente Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato; Lorenzo Becattini, Presidente di Firenze Fiera; Umberto Cabini, Presidente di Fondazione ADI; Fortunato D'Amico, Curatore del Padiglione Cavaniglia e di Fondazione Pistoletto Città dell'Arte; Jacopo Celona, Direttore di Florence Biennale.

 

Florence Biennale proseguirà fino al 31 ottobre - con ingresso a pagamento di 10 euro (ridotto 7 euro, convenzioni 5 euro) – con orario 10-20, esclusi lunedì 25 (la mostra è chiusa) e domenica 31 (chiuderà alle ore 19). 

 

Ulteriori informazioni e programma dettagliato:

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 4 : Jim Tsinganos-I_Amplify_In_Silence-Sml-scaled
Photo 5 : Jim Tsinganos-Modern_Classical_Noise

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...