Living & Convivi :: 4 nov 2023

Henkel Italia, da 90 anni la rivoluzione quotidiana

Corre l’anno 1933: a Lomazzo in provincia di Como viene fondata la Società Italiana Persil nucleo dedicato alla pulizia con i detersivi per la casa (1) e per la cura della persona, avamposto dell’azienda Henkel, uno dei più celebri marchi industriali del settore. Creata a Düsseldorf in Germania nel 1876, ha accompagnato i cambiamenti che in quasi un secolo hanno trasformato le famiglie, la società e l’economia. Mara Panajia presidente e amministratore delegato di Henkel Italia (2) ha commentato per l’occasione: “Henkel è presente nelle case e nelle imprese italiane con tanti marchi celebri tra cui Dixan, Pril, Schwarzkopf, Loctite e Pritt. La nostra è una storia fatta di piccole, grandi rivoluzioni che hanno migliorato la vita quotidiana, rendendo più semplice fare il bucato o prendersi cura dei propri capelli. Vogliamo celebrare i nostri 90 anni ripercorrendo le pagine più significative della storia del Paese, raccontando cosa c’è dietro alle innovazioni che sono entrate nella nostra quotidianità e i valori che le hanno ispirate“. I primi contatti di casa madre in Italia risalgono al maggio 1893 quando lo stesso fondatore Fritz Henkel in una lettera indirizzata al responsabile vendite scrisse di aver spedito le prime cento casse del detersivo per bucato Bleich Soda nel nostro Paese. Vi si leggeva, infatti, l'augurio di sviluppare l’Italia come mercato di vendita forti del successo strepitoso delle campionature già arrivate otto giorni prima. 

La nascita della Società Persil

Esattamente 90 anni fa viene costituita l’azienda che ora comprende 840 dipendenti tra gli uffici di Milano, gli stabilimenti di Ferentino (Frosinone) dove si producono detersivi per il bucato e le stoviglie Casarile (Milano) e Zingonia (Bergamo) per gli adesivi industriali, più il centro applicativo Adhesive Technologies di Caleppio di Settala (Milano). In una recente esposizione tenutasi alla Fondazione Catella del capoluogo lombardo si è potuto fare un vero e proprio viaggio nel tempo, visitando, tra l'altro, una piazza "ideale" (3) con tanti negozi che raccontavano i vari prodotti must del brand. La lavanderia ripercorre l’evoluzione del bucato e della pulizia della casa. Il beauty club racconta la trasformazione dei prodotti per capelli guardando alle acconciature e gli stili susseguitisi in tutti questi anni (4). L’officina approfondisce la continua evoluzione degli adesivi destinati alla produzione industriale di automobili, smartphone, confezioni per alimenti e molti altri manufatti. La cartoleria con Pritt (5), la prima colla stick della storia, creata da un manager dell’azienda vedendo una signore usare un rossetto durante un volo aereo e un atelier con l’abito creato da Leonardo Persico per il Gay Pride 2023, stanno a dimostrare la creatività e l’inclusione che da sempre caratterizzano l’azienda così come la sostenibilità particolarmente significativa trattandosi di prodotti chimici. Già nel 1992 compaiono sul mercato i primi flaconi Dixan in plastica riciclata, l’applicazione del codice Braille sulle confezioni di vendita è del 2009 e nel 2016 la completa eliminazione delle microplastiche dai prodotti cosmetici. 

Le celebri campagne pubblicitarie 

Con Carosello negli anni sessanta, Henkel ha creato spot e slogan (6) rimasti per sempre nell’immaginario collettivo delle persone. Chi non ricorda l’uomo in ammollo di Bio Presto interpretato dal celebre jazzista Franco Cerri o il claim: “Nuovo? No, lavato con Perlana!“? Le grandi rivoluzioni che hanno caratterizzato il novecento come “Il secolo breve“ passano anche attraverso quei piccoli gesti quotidiani che hanno cambiato la vita a milioni di consumatori, rendendogliela più semplice e facile, così come continua a fare tutta la gamma dei prodotti Henkel, forte di un piano costante vocato alla ricerca e allo sviluppo, mai dimentico di soluzioni sempre più ecosostenibili e performanti.

 

Altre info:

 

FMM Highlights

Food :: 3 apr 2024
Centro Carni Company, il top passa di qui
Formazione e rispetto per i consumers, i must
Visioni da bere :: 3 apr 2024
Vini cult: Rosato Mearosa 2023, raffinato e audace
Oltre al gusto, un colore vivo che ricorda il melograno
Living & Convivi :: 28 mar 2024
Roma, mostra “Impressionisti - L’alba della modernità”
I 150 anni di un movimento che rivoluzionò l'arte
Food :: 26 mar 2024
Toscana, “Bistrot Lo Zero”, il fine dining sulle colline fiorentine
Ottima cucina di pesce e possibilità del senza glutine
Living & Convivi :: 21 mar 2024
Firenze, Uffizi: cosa cambia?
Biglietto sull'iPhone, ingressi serali per i fiorentini e molto altro
Living & Convivi :: 19 mar 2024
Milano, Grandi mostre: Cezanne e Renoir
A Palazzo Reale
FoodMoodMag
Via Ximenes, 19 50125 Firenze
redazione@foodmoodmag.it
+ 39 055 8026163