Food :: 7 giu 2024

Il successo di Temakinho

Tra innovazione e sostenibilità

2012, Milano: una data importante per i sushi lovers della città meneghina. Nasce infatti da un’idea di Linda Maroli, Fabrizio Pisciotta, Santo Bellisti e Francesco Marconi, Temakinho la prima temakeria brasiliana in Italia che unisce la cucina Nikkei nippoperuviana con l’atmosfera brasileira. Più di dieci anni dopo e 10 ristoranti diretti e 4 in franchising, dimostrazione del clamoroso successo del format Maroli e Pisciotta sono ancora alla guida del brand nelle posizioni rispettivamente di consulente innovazione e design e di Ceo. Insieme, hanno posto al centro la cosiddetta customer experience che migliora i già alti standard di accoglienza dei ristoranti della catena, tutti diversi nella loro forma e che ne hanno decretato il grande successo. Ma la svolta cruciale è nel menù con una significativa presenza di piatti nuovi e materie prime plant based rispondendo alle esigenze di una clientela sempre più attenta alla sostenibilità. Certo, non mancano i piatti storici amati dai clienti così come i cocktail caipirinha a base di cachaca biologica che rimangono un must dei locali e l’intrattenimento musicale in alcuni giorni deputati a base di musica brasiliana dal vivo e non solo. 

La nuova carta estiva e gli sviluppi del brand

Denominata Road to Green, la svolta passa attraverso l’utilizzo di materiali 100% compostabili e riciclabili con un abbattimento delle emissioni  di CO2 sempre più significativo. Per quanto riguarda i piatti, questa rivoluzione risulta evidente grazie alla sostituzione del formaggio spalmabile di origine vaccina con uno plant based, aiutando così tutti i clienti allergici al lattosio, oltre ad essere una scelta consapevole dal punto di vista della sostenibilità. Stesso discorso per quanto riguarda il pesce utilizzato, proveniente tutto da allevamenti biologici come il salmone norvegese originario da luoghi lontani da quelli intensivi per evitare contaminazioni e l’uso massiccio di antibiotici. A questo proposito Linda Maroli ha raccontato un aneddoto perlomeno inquietante. Mentre erano alla ricerca del salmone ideale per i loro piatti hanno visto arrivare delle aziende che esordivano dicendo, ma di che colore lo vuole il salmone, presentandosi con una tavolozza analoga a quella di Pantone per le carte da parati. Secondo voi cosa faranno alle carni di questi poveri salmoni e di conseguenza a noi che ce ne cibiamo? I funghi utilizzati, sono solamente i shitake e i shimeji, che contengono, anche se in piccola parte, derivati di tipo proteico. Tra le nuove referenze assaggiate dal menù, citiamo ad esempio Vida, a base di asparagi, zucchine, shitake, alga wakame e sesamo. La tartare mista di salmone, tonno a pinne gialle, ricciola oceanica con alghe crispy e salsa ponzu. Shitake cosmic che ai funghi unisce il vegan cheese a base di anacardi e salsa alla barbabietola. Nigiri shitake in cui sono presenti anche sesamo e fiori edibili. Temakitos magicos, avvolti in fogli di gyoza, funghi shitake e shimeji, anacardo vegan cheese ed erba cipollina. Al nostro assaggio, insieme ad altre preparazioni presenti in un piatto con buona parte delle nuove proposte, possiamo dire di avere apprezzato e non poco, la "svolta stilistica", dato che la bontà e il gusto sono gli stessi che hanno reso famosi i ristoranti Temakinho, anche grazie alla salsa di soia e al wasabi home made, decisamente di qualità superiore a quelli normalmente in commercio. Il nostro consiglio? Provate il nuovo menù, ne rimarrete entusiasti, ne siamo certi. 

 

Via Boccaccio, 4
20123 Milano

Aperto tutti i giorni
Da Lunedì a Venerdì: 12.00 - 15.30 | 19.00 - 00.00
Sabato e Domenica: 12.00 - 16.00 | 19.00 - 00.00

Per maggiori informazioni:

Tel: 02 38236561
magenta@temakinho.com

FMM Highlights

Living & Convivi :: 24 apr 2024
Torino, Toulouse Lautrec in mostra
Al Mastio della Cittadella, Parigi e la Belle Époque
Visioni da bere :: 22 apr 2024
Torino, Damman Freres inaugura la sua seconda boutique del tè
Incontri di gusto fra Francia e Piemonte
Living & Convivi :: 22 apr 2024
Firenze, Uzbekistan: l'Avanguardia nel deserto
A Palazzo Pitti, in mostra la luce e il colore
Visioni da bere :: 16 apr 2024
Living Liqueurs and Delights compie 20 anni
La Milano da bere di livello
Lifestyle & Beauty :: 11 apr 2024
La bellezza secondo Euracom
Make up protettivo per un effetto shiny
Food :: 10 apr 2024
Meno30 Surgelati, qualità e bontà pronti in un lampo
Tra ricette della tradizione e pesce al naturale
FoodMoodMag
Via Ximenes, 19 50125 Firenze
redazione@foodmoodmag.it
+ 39 055 8026163