13set 2020
Milano - Nuovo Showroom Living Divani
Una prestigiosa vetrina nel cuore della metropoli

Grande passo per la nota azienda lombarda di design, che si è decisa, in occasione dei suoi primi 50 anni, di aprire uno spazio nel centro della città meneghina (1 - 2). Posto in una posizione strategica tra Corso Monforte e Via Visconti di Modrone è concepito come un contenitore iconico per rappresentare l'essenza del brand (3). La sede si trova ad Anzano del Parco, in una zona della Brianza ancora bucolica che ricorda quella dei viaggiatori del Grand Tour e progettata dal creativo del marchio Piero Lissoni, tra i più importanti designer internazionali. Nato come "laboratorio per la produzione di divani, ha via via allargato la propria produzione ai mobili per la zona Living, alla camera da letto sino all'outdoor " - come sottolineato da Carola Bestetti, figlia dei fondatori e a capo dell'azienda. Lo spazio espositivo sembra quasi teatrale, sempre pronto ad assumere nuove forme, anche grazie alla illuminazione al neon sulle pareti, che conferisce una sensazione eterea, molto suggestiva di notte passando davanti alle vetrine, ampie e luminose. Un pavimento in lamiera lucida rifrange una "nuvola" di Carbon Frog, la celebre seduta creata da Lissoni nel 95, in una nuova versione hi-tech extra leggera, creando una sorta di "cielo" che sovrasta la "Terra" formata dal tavolo Notes di Massimo Mariani con piano in vetro trasparente, accompagnato dalle poltroncine Maja D, molto confortevoli (4). Il tutto evoca l'eleganza silenziosa ed essenziale del brand: il visitatore è naturalmente scevro da condizionamenti, potendo immaginare gli arredi nel proprio spazio abitativo, personalizzandoli a seconda del contesto.

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...