02apr 2022
Cagliari - Shockino & AlimenTuv
Insieme con gusto

Shockino, il laboratorio molisano “Menzione d’Onore al Compasso d’Oro ADI”, il più antico premio di design al mondo, sarà protagonista di un evento degustazione a Cagliari.

Presso AlimenTuv, punto vendita recentemente inaugurato, sarà possibile provare e acquistare la pralina componibile ed inoltre abbinare altri prodotti drinks appositamente selezionati per l’occasione.

La pralina componibile è un prodotto unico al mondo, nato dalla creatività di Gabriele Cossu e Piergiorgio Carozza (duo creativo sardo/molisano). Il progetto è nato nel 2014 e ha raccolto consensi e suscitato curiosità fin dagli esordi. Semplice quanto rivoluzionaria, la pralina componibile consente di creare un mix di tre gusti componendo tra loro tre moduli di cioccolato. Ingredienti selezionati e produzione artigianale garantiscono in soli 14g una esperienza di gusto unica.

Oggi Shockino non è solo praline componibili ma un laboratorio artigianale indipendente, dove vengono prodotte anche creme spalmabili, tavolette di cioccolato, ricoperti e uova di Pasqua gourmet. Tutto rigorosamente artigianale.

AlimenTuv è negozio di prodotti alimentari gourmet che nasce dalla passione per l’alta qualità, le materie prime e l’enogastronomia d’eccellenza.

Fabrizio Tuveri seleziona il meglio della produzione italiana e propone i migliori abbinamenti all’interno di un punto vendita ricercato e curato nei minimi dettagli.

Pasta artigianale, condimenti, sott'olii, dolci e stagionali, In Via Manno 86 a Cagliari , in breve tempo è diventato il punto di riferimento per gli appassionati e cultori del vero prodotto gourmet.

Il 9 Aprile dalle ore 18:00, a Cagliari in Via Manno 86, Shockino e AlimenTuv vi aspettano per raccontare e farvi degustare la pralina componibile, condividere impressioni e trascorrere qualche ora all’insegna del gusto e della convivialità,

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pensavamo fosse un brutto sogno. Una possibilità molto remota se non inammissibile. Che non ci avrebbe mai toccato anche indirettamente. La guerra (1). Solo scriverla o pronunciarla mette i brividi. Ci lascia interdetti, basiti, increduli. Con i suoi assurdi scenari e il suo linguaggio riaffiora dalla storia nel cuore dell’Europa. Copri fuoco. Bombardamenti. Vittime civili. Bambini disperati. Gente alla ghiaccio e senza cibo per ore interminabili. Code di carri armanti. Le sanzioni economiche che pesano sempre di più. L’indomabile resistenza ucraina. E poi migliaia di