02mar 2016
casa sull'albero in alta pusteria
questione di feeling. E di comfort

Un tempo divertimento per i più piccoli. Ora una dimora extra lusso. La casa sull'albero è il sogno di tutti. Una location da fiaba, oggi non più illusione, grazie al Caravan Park Sexten, in Alta Pusteria, terra dei cinque comuni di Sesto, dove è possibile soggiornare in una vera e propria casa sull'albero (1), dal mood chic.

Queste raffinate casette (2), che spuntano dal suolo a 3,5 metri d'altezza sono un inno al lusso e all'eleganza. Veri open space in quota dove i sobri arredi di design belli e mai sfacciati, regalano soggiorni unici ai fortunati ospiti.

Ma è il legno a dominare incontrastato, dentro e fuori. Nell'indoor, in particolare, il legno chiaro è ovunque, sapientemente interrotto qua e là da pennellate di colore rosso (3), come la tonda struttura tessile del letto, per rimarcare la forza espressiva dei contrasti. E infine il panorama, unico, quello della Meridiana di Sesto che, composta dalle cime dolomitiche Nove, Dieci, Undici, Dodici e Uno, è la più grande meridiana di pietra al mondo. Uno spettacolo naturale senza confronti. Da ogni angolo dei micro chalet sospesi, infatti, ci si inebria dello straordinario panorama della natura incontaminata a perdita d'occhio offerto dello scenario dolomitico. Le strutture sono realizzate secondo i moderni concetti della bioarchitettura (4), il cui scopo è quello di rispettare l’ecosistema attraverso un atteggiamento ecologicamente corretto. Diversi ristoranti (5) annessi garantiscono una cucina genuina, naturale, con chef dietisti diplomati. Per una vacanza di classe, tra le nuvole...

1

2

3

4

5

Photo Credits

Photo 1 : Copyright Caravan Park Sexten, Armin Bodner
Photo 2 : Copyright Caravan Park Sexten, Armin Bodner
Photo 3 : Copyright Caravan Park Sexten, Armin Bodner
Photo 4 : Copyright Caravan Park Sexten, Armin Bodner
Photo 5 : Copyright Caravan Park Sexten, Armin Bodner

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...