Living & Convivi :: 27 gen 2023

Giorno della memoria, agli Uffizi le opere di Rudolf Levy

Pittore espressionista ebreo esule a Firenze

Un omaggio memorabile quello della Galleria degli Uffizi all’artista espressionista ebreo nato in Germania, Rudolf Levy (1) che visse i suoi ultimi (e più prolifici) anni a Firenze prima di essere deportato ad Auschwitz dove morì.

Ben 47 dipinti pregni di vivido colore (2), sono infatti godibili a Palazzo Pitti fino al 30 aprile 2023, in una maestosa retrospettiva che copre tutta la sua attività - dagli anni giovanili fino a quelli dell’esilio.

“Una mostra con una doppia valenza” - ha raccontato in occasione del vernissage il direttore degli Uffizi Eike Schmidt (3) - ”Certamente la memoria, Levy fu, infatti, uno dei sei milioni di ebrei uccisi dai nazisti, è quindi fondamentale non dimenticare per consegnare alle generazioni più giovani la verità storica di questo drammatico periodo”. La memoria, quindi, da intendere nella sua unicità e non paragonata ad ulteriori drammi contro l’umanità, come ben sottolineato dal direttore Schmidt più e più volte. L’altra valenza è l’elemento colore che domina tutta la sua produzione artistica e che racconta quella gioia già espressa da Matisse di cui Levy fu allievo e amico.

Ma parliamo delle opere, bellissime, tra nature morte, paesaggi e ritratti (4 - 5).

Tre sezioni le sezioni espositive…

Nella prima, una selezione di opere giovanili dipinte fino alla prima Guerra Mondiale, dove è forte l’influenza di Henri Matisse. I dipinti dal 1919 al 1933, periodo precedente all’esilio costituiscono, invece, il secondo capitolo del percorso: ancora centrale, in questo nucleo di lavori, il costante dialogo con l’arte di Matisse ma anche con quella di altre avanguardie. La terza parte rispecchia, infine, l’opera tarda nell'età dell'esilio, dal 1933 al 1943, ed accoglie dipinti che furono esposti in mostra a Firenze nel 1946 e nel 1950. Sono molti, inoltre, i dipinti che testimoniamo l’amore dell’artista per il mare: luoghi di villeggiatura, grandi imbarcazioni, spaccati di litorali costieri, marine (6) etc. Un trionfo di luce e di forza espressiva straordinario.

Non manca un approfondimento agli oggetti appartenuti all'artista, come fotografie e lettere, che insieme a cataloghi e documenti ufficiali, offrono una testimonianza preziosa sulla sua vita.

 

Rudolf Levy (1875 -1944) - L'opera e l'esilio

Palazzo Pitti, Andito degli Angiolini

24 gennaio – 30 aprile 2023

CURATELA: Camilla Brunelli, Vanessa Gavioli, Susanne Thesing, Klaus Voigt

 

Altre info:

 

FMM Highlights

Living & Convivi :: 24 apr 2024
Torino, Toulouse Lautrec in mostra
Al Mastio della Cittadella, Parigi e la Belle Époque
Visioni da bere :: 22 apr 2024
Torino, Damman Freres inaugura la sua seconda boutique del tè
Incontri di gusto fra Francia e Piemonte
Living & Convivi :: 22 apr 2024
Firenze, Uzbekistan: l'Avanguardia nel deserto
A Palazzo Pitti, in mostra la luce e il colore
Visioni da bere :: 16 apr 2024
Living Liqueurs and Delights compie 20 anni
La Milano da bere di livello
Lifestyle & Beauty :: 11 apr 2024
La bellezza secondo Euracom
Make up protettivo per un effetto shiny
Food :: 10 apr 2024
Meno30 Surgelati, qualità e bontà pronti in un lampo
Tra ricette della tradizione e pesce al naturale
FoodMoodMag
Via Ximenes, 19 50125 Firenze
redazione@foodmoodmag.it
+ 39 055 8026163