Food :: 18 dic 2023

Toscana, Pasticceria di Francesco Faccendi

Poetica dolciaria che conquista ogni palato

Colpiscono la sua trasparenza, le spalle larghe e le mani forti ma anche lo sguardo gentile e il sorriso sincero. Lui è Francesco Faccendi (1 - con la compagna Carlotta), classe 1973, tra i best pastry chef italiani specializzati nella lavorazione del cioccolato. Da giovane inizia in cucina come chef tradizionale e essendo “curioso” di natura, come ben lui si definisce, non manca di sperimentare ai fornelli, riconoscendo la sua natura “dolce”, in realtà già alimentata dalla mamma, sebbene inconsapevolmente, quando ancora pargolo veniva addormentato sulle note degli ingredienti di alcune torte. Ma questa è un’altra storia… 

Autodidatta verace, figlio di una lunga gavetta costellata da non poche salite durante il percorso, finalmente dopo tanti sacrifici, il sogno diventa realtà, ed ecco che nel 2017, nasce a Quarrata (Pistoia), la bellissima e importante, per dimensione - 1000 metri circa - e per varietà di prodotto, Pasticceria “Tanta roba by Faccendi”, anche sala da tè e ristorante, con un team di 22 persone all’attivo (2).

Compagna e complice nel lavoro, Carlotta Malinconi, cofondatrice del goloso punto vendita, pasticceria/ristorante nonché musa ispiratrice di molte delle ricette di Francesco. “La domenica serviamo dalle 400 alle 500 persone l’ora” - ci racconta Francesco, un’azienda a tutti gli effetti, dove è facile capire perché. Premesso che il target arriva da ogni dove, da zone limitrofe a più lontane, agevolato da un grande parcheggio in esclusiva, le prelibatezze sono molte. Come il Cubo (3), assoluta delizia, a più strati da lievitazione lunga e cotto in uno stampo. Le farciture vanno dalla Chantilly, alla Crema pasticciera, al Gianduia, al Pistacchio fino al caramello. “Il fine settimana ne vendiamo dai 300 ai 400 esemplari”, di una bontà che non si dimentica.

Una pasticceria (4), quella di Francesco, che nasce dalla sperimentazione del gusto, del gioco, del contrasto e della tradizione, terminando nell’interpretazione personale, con la rimodellazione sotto l’aspetto estetico. E ancora… la Torta “Tantaroba” (5), romantico divertissement, con cioccolato, lampone e caramello salato, nato quasi per caso in onore della compagna. Croccante e cremoso, con punte acide e di sale, non stanca mai, di più… “E’ tra i dolci che vanno per la maggiore” - ci dice Carlotta. Come altresì la Torta della nonna, quintessenza dei fondamentali, è sempre in cima alla lista di molti degli avventori della pasticceria. O la Millefoglie. E poi venne il Panettone, in questo periodo must have per eccellenza: tradizionale, arancia cioccolato, nero con nocciole IGP del Piemonte, ai frutti rossi e cioccolato Ruby, al caramello salato fino al Pan di Guido (6), dal sapore semplice, senza uvetta e canditi, dedicato al figlio Guido, creatore in erba del decoro sul pack. In apertura, dicevamo del sorriso di Francesco, ovviamente il suo profondo know how in cucina, aggiungerei la simpatia e l’energia tipicamente femminile di Carlotta, un mix vincente, privo di sbavature, che può solo mietere successi, ancora e ancora, conquistando tutti i gusti, nessuno escluso, anche i più sensibili e raffinati.

 

Altre info: 

 

 

FMM Highlights

Living & Convivi :: 24 apr 2024
Torino, Toulouse Lautrec in mostra
Al Mastio della Cittadella, Parigi e la Belle Époque
Visioni da bere :: 22 apr 2024
Torino, Damman Freres inaugura la sua seconda boutique del tè
Incontri di gusto fra Francia e Piemonte
Living & Convivi :: 22 apr 2024
Firenze, Uzbekistan: l'Avanguardia nel deserto
A Palazzo Pitti, in mostra la luce e il colore
Visioni da bere :: 16 apr 2024
Living Liqueurs and Delights compie 20 anni
La Milano da bere di livello
Lifestyle & Beauty :: 11 apr 2024
La bellezza secondo Euracom
Make up protettivo per un effetto shiny
Food :: 10 apr 2024
Meno30 Surgelati, qualità e bontà pronti in un lampo
Tra ricette della tradizione e pesce al naturale
FoodMoodMag
Via Ximenes, 19 50125 Firenze
redazione@foodmoodmag.it
+ 39 055 8026163