23mar 2022
Pasqua 2022 - Volano le colombe firmate Loison
Tante le proposte di gusto

Con la Pasqua alle porte le colombe (1) spiccano finalmente il volo. Stiamo parlando delle dolci prelibatezze che saranno protagoniste sulle tavole italiane domenica 17 aprile. E ancora una volta il nostro interesse “plana” sui prodotti da forno firmati Loison (2), la maison vicentina che ha a cuore le ricorrenze degli italiani (ma non solo) e, in particolare, i loro palati che, puntualmente gratifica con novità di assoluto livello qualitativo.

A ciascuno la sua colomba (3), quindi, è proprio il caso di dirlo, perché l’azienda veneta ha sfornato numerose referenze, ognuna con delle peculiarità ricercate e sopratutto di inconfutabile delizia.

Al bando gli indecisi, (a loro resta solo di assaggiarle tutte!), ecco alcune delle proposte fresche di produzione, tra gusti fruttati, altri tradizionali, altri ancora dalle note più distintamente gourmet.

L’incipit, secondo noi, non può che consistere nella Colomba Pesca e Nocciola. Un must tra i gusti tradizionali, non stanca mai: le pesche semicandite esaltano il sapore, conferendole una delicatezza superiore. E se non dovessero bastare ci pensano le Nocciole Piemonte Igp che, nella loro interezza, ricoprono la colomba con una spettacolare glassa. Ma la novità per eccellenza è la Colomba al caramello salato (4). Una vera squisitezza che s’ispira ai cugini d’oltralpe. Sì, perché in Francia la ricetta del caramel au beurre salé risale al genio del Maître Chocolatier e Caramélier Henri Le Roux, di Quiberon in Bretagna, quando nel 1977 ebbe la brillante idea di aggiungere burro salato di Normandia e panna allo zucchero caramellato. Ecco, questa meraviglia farcisce la Colomba Loison ed è realizzata su ricettazione di Dario Loison (5), in cui è stata fortemente ricercata la stabilità e l’equilibrio tra dolce e salato, quest’ultimo gusto garantito dal sale marino integrale di Cervia. La copertura di cioccolato bianco realizzata a mano dopo la cottura al forno, le Nocciole Piemonte Igp, l’impasto arricchito da gocce di cioccolato al latte e crema di caramello al burro salato, tutto concorre a un viaggio sensoriale da godere in lentezza di cui, come scrive bene Isabel Allende, “è facile diventare schiavi una volta che ci si è preso gusto”.

E che dire della Colomba Amarena e Cannella? Un morbido abbraccio che placa i sensi (o li esalta?) dove l’incontro tra le succose amarene candite e l’inconfondibile aroma della spezia dello Sri Lanka, regala sensazioni al contempo familiari ed esotiche. Gustarla, equivale ad esplorare terre lontane.

Una nota di merito che ci piace sottolineare sempre, è la cura (ma anche la scelta) dei diversi e numerosi incarti che vestono le colombe. Degli autentici gioielli (6), che si tratti della carta o della latta, dove la poesia e la bellezza si manifestano in tutta la loro raffinata creatività. Un tocco d’eleganza che prima dell’appetito, riempie gli occhi di grazia e gradevolezza. E, di questi tempi, l’anima ringrazia.

 

Altre info:

 

 

 

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pensavamo fosse un brutto sogno. Una possibilità molto remota se non inammissibile. Che non ci avrebbe mai toccato anche indirettamente. La guerra (1). Solo scriverla o pronunciarla mette i brividi. Ci lascia interdetti, basiti, increduli. Con i suoi assurdi scenari e il suo linguaggio riaffiora dalla storia nel cuore dell’Europa. Copri fuoco. Bombardamenti. Vittime civili. Bambini disperati. Gente alla ghiaccio e senza cibo per ore interminabili. Code di carri armanti. Le sanzioni economiche che pesano sempre di più. L’indomabile resistenza ucraina. E poi migliaia di